Programmare in C con Linux - Nomi delle variabili, Tipi di dati e Costanti nel Linguaggio C

bitPortal.it: Programmazione Hardware e Software



 Programmazione
Visual Basic.NET
Visual C++
LabView
C/C++ con Linux
Tcl/Tk
Bash
HTML
Javascript
Sicurezza

 Collegamenti    esterni
Centinaia di Giochi Gratis ai quali Giocare Online
 Giochi Gratis

Settore Finanza: Guida al Trading Online
 Guida Trading Online

Settore Finanza: Guida Prestiti e Finanziamenti
 Guida Prestiti e Finanziamenti

Tutorial e articoli su Php, Xml, AJjax,VoIP ..
 WebSpazio.it

Articoli riguardanti il tema del lavoro da casa
 lavorare da casa

Tutorial sul web hosting + Articoli riguardanti il tema dell' hosting di siti web
  Hosting Sito Web

Inviaresmsgratis.it si propone come bussola per tutti gli utenti che sono alla ricerca di siti internet per inviare sms gratis.
  SMS Gratis

Directory in cui segnalare il vostro sito gratis
    Directory

Guida alla zoologia e alle specie animali
    Zoologia




  Programmazione - C/C++ con Linux



Programmare in C con Linux



Nomi delle variabili, Tipi di dati e Costanti


Gli "oggetti" base utilizzati in un programma per gestire i dati sono le variabili e le costanti. Nelle dichiarazioni si elencano le variabili che dovranno essere usate, si stabilisce il loro tipo e nel caso delle costanti il loro valore iniziale.
Gli operatori stabiliscono ciò che deve essere fatto sulle variabili.
Il tipo di un oggetto invece indica l'insieme dei valori che esso può assumere e le operazioni che possono essere effettuate su di esso.

Nomi delle variabili
Quando si dà il nome ad una variabile o ad una costante bisogna stare attenti a non incorrere in una delle poche restrizioni a cui questa operazione è soggetta.
I nomi possono essere costituiti da lettere e cifre, però il primo carattere deve essere necessariamente una lettera!
Nota: L'underscore ("_") è considerato una lettera.
Essendo le lettere maiuscole distinte da quelle minuscole da prassi nel C si usano tutte lettere minuscole per i nomi delle variabili ed esclusivamente lettere maiuscole per i nomi delle costanti.
Ci sono delle parole chiave riservate come else, if, float, main.. che non possono essere usate per identificare una variabile.

Tipi di dati
In C esiste un numero ristretto di tipi fondamentali:
  • char
  • int
  • float
  • double
A questi tipi di dati possono essere associati dei quantificatori:

short, long, signed, unsigned

Costanti
Una costante intera si può esprimerla in decimale, ottale o in esadecimale. Uno 0 messo prima di un intero indica la notazione ottale; il prefisso ox (o Ox) indica invece la notazione esadecimale.
Le sequenze di escape fanno parte delle costanti. E' possibile specificare un arbitrario bit-pattern con lunghezza multipla di un byte, usando la forma '\ooo'.
Ad esempio :

Specifico una sequenza di cifre ottali:
#define VTAB '\013'
#define BELL '\007'
Spefifico una sequenza di cifre esadecimali:
#define VTAB '\xb'
#define BELL '\x7'
Le altre sequenze di escape:

\a campanello
\b backspace
\f salto pagina
\n new line
\r return
\t tab orizzontale
\v tab verticale
\\ backslash
\? punto interrogativo
\" doppi apici
\ooo numero ottale
\xhh numero esadecimale


Tra le costanti ci sono anche le stringhe costanti. Si definiscono racchiudendo una stringa alfanumerica tra doppi apici:
"sono una stringa costante"
Un altro tipo di costanti sono le costanti enumerative:
enum boolean{falso, vero}
In una costante enum il primo nome ha valore 0, il secondo ha valore 1. Dichiarazioni
Tutte le variabili prima di essere utilizzate devono essere dichiarate. Di seguito sono elencati due esempi equivalenti di dichiarazione delle variabili:

esempio 1
int i, step, tmp;
char c vet[50];
esempio 2
int i;
int step;
int tmp;
char c;
char vet[50];

Vedremo nelle prossime sezioni di inserire queste nozioni in esempi pratici..