Programmazione Hardware Software - Tutorial

bitPortal.it: Programmazione Hardware e Software



 Programmazione
Visual Basic.NET
Visual C++
LabView
C/C++ con Linux
Tcl/Tk
Bash
HTML
Javascript
Sicurezza

 Collegamenti    esterni
Centinaia di Giochi Gratis ai quali Giocare Online
 Giochi Gratis

Settore Finanza: Guida al Trading Online
 Guida Trading Online

Settore Finanza: Guida Prestiti e Finanziamenti
 Guida Prestiti e Finanziamenti

Tutorial e articoli su Php, Xml, AJjax,VoIP ..
 WebSpazio.it

Articoli riguardanti il tema del lavoro da casa
 lavorare da casa

Tutorial sul web hosting + Articoli riguardanti il tema dell' hosting di siti web
  Hosting Sito Web

Inviaresmsgratis.it si propone come bussola per tutti gli utenti che sono alla ricerca di siti internet per inviare sms gratis.
  SMS Gratis

Directory in cui segnalare il vostro sito gratis
    Directory

Guida alla zoologia e alle specie animali
    Zoologia




  USB


Tutorial USB








Formato delle transazioni - Control transfer
Il controllo dei trasferimenti si compone di due o tre fasi: setup, data (opzionale) e status, ognuna delle quali è composta da token, data, handshake.
Comandi di setup:
  • SET_ADDRESS: impone un indirizzo permanente ad una funzione
  • GET_DEVICE_DESCRIPTOR: comando per la ricezione di informazioni riguardo alla periferica
  • GET_CONFIGURATION_DESCRIPTOR: comando per la ricezione di informazioni riguardo alla configurazione di una periferica
  • GET_CONFIGURATION: l’host rileva quale configurazione è attiva al momento nella periferica
  • SET_CONFIGURATION: l’host impone una configurazione specifica alla periferica


All’inizio di un operazione di setup, l’host emette un SETUP token, seguito da un pacchetto di comando setup. La periferica risponde con un pacchetto ACK. Successivamente, il flusso dei dati viene emesso nella direzione indicata nel stage precedente. Possono essere eseguite più transazioni (IN o OUT, ma tutte nella stessa direzione), ognuna delle quali inizia con un IN/OUT token emesso dall’host e termina con l’emissione dell’eventuale handshake. Lo status stage riporta i risultati dei precedenti stage all’host.

Esempio di Control Transfer (GET_DEVICE_DESCRIPTOR)

esempio di Control Transfer

Formato delle transazioni - Bulk Transfer
La transazione si compone di tre fasi:
  • Invio di un token dall’host indicante la direzione della comunicazione
  • Trasmissione dei dati
  • Se non si rivelano errori, si invia l’handshake, altrimenti nessun pacchetto di handshake è inviato
I trasferimenti di massa sono altamenti affidabili grazie ai meccanismi di handshake e timeout Se ci sono problemi nel sistema USB, l’host li individua e previene il blocco del sistema Formato delle transazioni - Interrupt Transfer
È un metodo di trasferimento simile al bulk transfer.
L’host che vuole conoscere lo stato di un interrupt, invia un IN token all’appropriato endpoint.
Se ci sono interrupt in attesa, la funzione invia dettagli a riguardo. L’host risponde con un segnale di ACK se il trasferimento ha avuto esito positivo. Se non ci sono interrupt in attesa, la funzione restituisce un NAK packet. Nel caso di errore nella funzione sarà inviato uno STALL packet. L’host invia un OUT token nel caso in cui vuole trasmettere dati alla periferica, seguito dal pacchetto di dati. Se il trasferimento è corretto l’host riceve un ACK o NAK o STALL packet. Se ci sono errori, non viene inviato handshake.

Formato delle transizioni - Interrupt Transfer
Esempio di Interrupt transfer
esempio di Control Transfer

Formato delle transizioni - Isochronous Transfer
I trasferimenti isocroni sono composti da una o più fasi di transizione. L’host emette un IN token prima di ricevere dati dalla periferica, o un OUT token prima di inviare dati. Avviene l’emissione o la ricezione dei dati in base a quanto specificato precedentemente. Non esiste fase di handshake in questo tipo di trasferimento.

Esempio di trasmissione isocrona
esempio di trasmissione isocrona